Utilizzare il takeover su Snapchat è una delle strategie che, attualmente, consente di aumentare la visibilità del brand (o profilo personale) in modo esponenziale, sfruttando l’audience di un altro account.

Prima di vedere quali sono i passi fondamentali per organizzare un takeover, dobbiamo capire chi sono gli influencer su snapchat e come usarli al meglio nella nostra strategia di marketing su Snapchat.

Chi sono gli influencer?

L’influencer è una persona che si è costruita nel tempo una propria community di follower tramite i social network, sulla quale riesce ad avere una qualche influenza.

Per influenza intendiamo un certo condizionamento di un comportamento o opinione su una determinata idea, brand o prodotto.

Tutte le persone che hanno un profilo su un social network sono potenzialmente influencer perché, ogni qualvolta che un contenuto viene pubblicato, chi lo legge è influenzato da esso (ovviamente in misura diversa di caso in caso).

Se pubblico la foto di un hamburger che sto mangiando in un locale cool di Londra, e un mio amico vede la foto, è possibile che durante il prossimo viaggio lui si ricordi di tale locale e, volutamente o meno, finisca per pranzare lì.

Sono espedienti che tutti noi possiamo provare: a me personalmente più volte è capitato di segnarmi un posto visto su una foto di instagram, dei profili che seguo.

Influencer Marketing su Snapchat

Le strategie di influencer marketing su Snapchat possono prevedere diverse modalità operative:
– invio di un prodotto da far recensire
– invito ad evento
– takeover

influencer marketingIl takeover è una strategia che consiste nell’affidare l’account di un’azienda ad uno snapchatter famoso e influente.

Per qualche ora, o per un intero giorno, l’influencer può creare snap e storie con il suo stile, ma all’interno del canale ufficiale dell’azienda.

Per i brand che cercano di creare engagement su Snapchat o vogliono lanciare o far crescere il loro canale, la tecnica del takeover è senza dubbio molto efficace per raggiungere in poche ore una vasta audience. Questa strategia, infatti, sfrutta a pieno l’autorevolezza e la capacità creativa dello snapchatter che, con il suo stile unico, fa comunicare il brand in modo diverso rispetto alla tradizionale comunicazione aziendale.

Grazie ai takeover su Snapchat l’azienda può non solo aumentare il numero dei propri fan, ma anche presentare un prodotto in modo nuovo o raccontare il backstage di un proprio evento e della propria attività, sempre tramite un nuovo punto di vista, quello dell’influencer.

Come organizzare un takeover su Snapchat

La prima difficoltà di questa operazione di comunicazione è, senz’altro, la selezione degli influencer adatti alla propria campagna e con un pubblico in linea a quello del proprio brand.

Se paragoni Snapchat agli altri social l’operazione è sicuramente più complicata: Facebook, Twitter o Instagram hanno uno storico costituito dai vecchi post e delle statistiche di supporto. Oltre al numero di fan, o follower, si possono vedere il numero dei like, delle condivisioni e dei commenti. Su Snapchat invece c’è il rischio di compiere un salto nel buio, non avendo – per ora –  degli strumenti business adeguati o, quantomeno, comparabili con quelli degli altri social.

Di conseguenza è essenziale un’analisi dell’influencer più “ampia”, che prenda in considerazione non solo il livello qualitativo degli snap pubblicati e lo stile di comunicazione, ma anche la sua intera presenza online. Per il momento, quindi, gli altri social media sono ancora indispensabili per la selezione di un influencer, anche per una campagna su Snapchat.

In realtà, è possibile avere alcuni dati quantitativi su un influencer anche su Snapchat, ma è richiesta la sua collaborazione diretta: si tratta del numero delle persone che mediamente visualizzano le sue storie e il numero di screenshot eseguiti dai follower, rappresentativi dell’engagement. Infatti, nelle informazioni della storia di un account è possibile vedere il numero di visualizzazioni dei singoli snap e quante volte sono stati salvati da chi li visti. Idealmente, se una persona salva uno snap è interessata al contenuto e vuole poterlo vedere anche in un secondo momento, con calma.

Una volta individuato l’influencer adatto per il tuo brand, è necessario contattarlo direttamente per proporgli la collaborazione e, in caso di disponibilità, organizzare tempi e modalità del takeover. Instaurare un rapporto di fiducia con l’influencer è di vitale importanza in questa operazione, in quanto dovrai affidare il tuo account ad una persona esterna, condividendole nome utente e password.

Il passo successivo è fondamentale per la buona riuscita del takeover: annuncia questa collaborazione in tutti i tuoi canali, in modo tale da creare curiosità e attesa tra i tuoi follower e non solo, aumentando il numero delle persone che poi vedranno gli snap della campagna. È importante che il lancio del takeover sia preceduto da una promozione cross-platform sugli altri canali dell’azienda, in modo tale da coinvolgere quanti più utenti possibili in questa attività di comunicazione.

Infine, non dimenticarti delle statistiche che puoi ricavare dall’operazione: ricordati di effettuare uno screenshot della tua storia e di farti inviare uno screen anche dall’altro profilo, se ha annunciato il takeover, per avere un’indicazione di quante visualizzazioni hanno avuto gli snap e quanti screenshot sono stati fatti dagli account che hanno visto la campagna.

Prossimi step

Cosa puoi fare adesso? Ecco i miei consigli:

  • Ti sto aspettando su Snapchat: Il mio user-id è giavara, sarei felice di poter scambiare qualche snap con te per sapere cosa ne pensi di questo post 🙂
  • Hai già scaricato il primo capitolo del libro dedicato al marketing su Snapchat? Ho dedicato molte energie a questo progetto, sono convinto (e non sono il solo) che questo social media diventerà fondamentale per le strategie di comunicazione di molte aziende e influencer!