I numeri non mentono: Snapchat sta faticando molto per attirare nuovi utenti sulla sua piattaforma e, cosa ancora più importante, per mantenerli attivi.

Secondo i dati dello Store Intelligence di Sensor Tower, i download di Snapchat nell’aprile 2017 sono diminuiti di circa il 16% in confronto all’anno precedente.

Prendendo in esame lo stesso periodo, l’acerrimo rivale Instagram, che con le sue Stories è tra le cause principali delle difficoltà di Snapchat, ha aumentato del 19% le installazioni della sua app. In termini numerici, Instagram ha registrato 31 milioni di installazioni ad aprile 2017, in confronto alla registrazione di 26,1 milioni di aprile 2016.

Questo trend potrebbe dimostrarsi devastante per Spiegel e soci che, con i ricordi ancora freschi dei 3,4 miliardi raccolti con l’IPO di marzo, si trovano a dover rendere conto anche agli investitori che hanno creduto in Snapchat, i quali pretendono un salto di qualità da parte della stessa società. La società ha registrato ricavi per il primo trimestre ben al di sotto delle aspettative degli analisti, aggravata da un incremento del 5% di nuovi utenti rispetto al trimestre precedente.

In una telefonata con gli analisti, i dirigenti di Snap hanno insistito sul fatto che il loro focus non si basava sull’attrazione di nuovi utenti, ma piuttosto sull’utilizzo di “creatività” e “impegno” come nuovi obiettivi per aumentarne le visite. Tuttavia, dai dati finali del primo trimestre si nota che l’incapacità di attirare nuovi utenti quotidiani attivi è uno dei principali fattori di rischio, che potrebbe far allontanare dalla società una gran parte degli attuali investitori.

I dirigenti di Snap si sono rifiutati di fornire ulteriori indicazioni, per cui gli analisti sono stati costretti a fare le proprie ipotesi su ciò che era ragionevole aspettarsi dall’azienda per il secondo trimestre. Ma dalla reazione della scorsa settimana, sembra che gli investitori vogliano vedere risultati immediati e miglioramenti dell’azienda che pare stia vivendo un momento di stallo.